itenfr

Alt Intro Image

Gli sprechi mentali!

Taichi Ohno, ha definito i 7 sprechi di processo. E' stata una rivoluzione culturale. Grazie al suo contributo possiamo “chiamare” e quindi “vedere” gli sprechi. Ha creato questa categoria mentale, e solo così ci ha dato la possibilità di allenarci alla loro continua identificazione. Grazie a lui, uno spreco è un problema e va aggredito. 

Ma esistono altri sprechi oltre a quelli di processo? Secondo me sì: sono gli “sprechi mentali”. E sono altrettanto pericolosi. E' ora di dare loro un nome, e di allenare l’abilità di vederli, come per gli sprechi di processo 

Alt Intro Image

Formare altri per investire su di sé

Michael Ballé si è recentemente attardato sul tema della "formazione". Il suo intervento mi ha aiutato a completare una rappresentazione mentale della formazione a partire dalla cultura che la sorregge: ossia dai modi di pensarla, di concepirla.

Il termine "formazione", quindi, racchiude diverse intenzioni possibili, con associati diversi risultati: essa può essere inutile, oppure può essere la chiave dello sviluppo non solo dell'azienda, ma anche della propria carriera di manager. 

Ogni manager dovrebbe quindi interrogarsi sul "livello" a partire dal quale si utilizza il termine "formazione" nella propria azienda, e soprattutto sul "livello" a partire dal quale egli la interpreta. Spero che le riflessioni che seguono possano essere utili in questa semplice (ma profonda) auto-diagnosi. 

Alt Intro Image

Lo spreco più grande

Vi siete mai chiesti qual è lo spreco più grande? Quello che, se fosse eliminato, permetterebbe davvero un cambio di marcia alle aziende e alla vostra vita?

Chiaramente non può essere uno dei 7 muda, perché quelli sono frazionati e, in gran parte, conseguenza di altre cause di spreco. Ad esempio, conseguono dalla variabilità (mura) e dal sovraccarico (mura).

Ma c’è altro. Ad esempio, c’è “l’ottavo spreco”, le competenze mal impiegate: l’incapacità dell’azienda di mettere a frutto le competenze e l’energia di tutti i propri collaboratori.

Eppure, io credo che c’è un altro spreco, ancora maggiore. Non si trova ancora nei libri aziendali, ma ce lo indica la psicologia e, credo, dovremmo considerarlo.

Io, lo chiamo lo “spreco transazionale”.

Alt Intro Image

La ricetta degli utili

Tutti sappiamo che non basta una lista degli ingredienti per cucinare un buon piatto: è necessaria la ricetta giusta (e un pizzico di passione nell’eseguirla).

Gli ingredienti per ottenere utili da un’azienda sono semplici: incrementare il fatturato e ridurre i costi. Ma le ricette possibili sono almeno 2, molto diverse.

Alt Intro Image

Allenare le proprie competenze come un pro!

Come sviluppare le proprie competenze? Basta portare avanti il proprio lavoro? È necessario seguire dei corsi? Occorre leggere?

Certo tutto questo è fondamentale, ma fino a un certo punto. Chiedete ad un allenatore di calcio se, per diventare bravi giocatori, basta giocare molte ore: "Fino a un certo punto", dirà, "Sono forse inutili il tempo passato a sviluppare tecnica, fiato, tattica?"

Anche in questo campo, lo sport è molto avanti. Costante Girardengo, nel 1910, per allenarsi andava a lavorare in bici : casa - fabbrica - casa erano 50 chilometri al giorno. Ma da allora i metodi di allenamento hanno fatto molti passi avanti.

L’azienda (e, in generale, lo sviluppo delle competenze professionali), invece, sono al palo. Esistono metodi di allenamento delle competenze? E cosa dire delle VOSTRE competenze? Come ve ne occupate?

Image
Image

Joomla Theme

It is the best Joomla template in the market, because we have boosted the constructor so that you can create unlimited pages that are never the same.

Unitemplates

For 10 years we have created the best template for Joomla.