itenfr

Alt Intro Image

Nash, il Lean Thinking e la fiducia in azienda

Fino a uno o due decenni fa, se parlavi di fiducia nelle organizzazioni venivi guardato come chi crede a Babbo Natale: lascia stare le favole, nella vita vera ci vogliono premi, punizioni, controlli.

Nel frattempo ci sono stati studi ed esperimenti che hanno chiarito come la fiducia nelle organizzazioni sia un elemento cruciale della produttività. Basta scorrere LinkedIn: immagini, articoli, ricerche commentate e likate ad libitum.

Eppure in tutte queste immagini, articoli, ricerche riportate e commentate, c’è un tono di amarezza sottostante, uno sfondo da musica blues. Si percepisce che, chi scrive, scuote la testa, punta i pugni sui fianchi e guarda con occhi sconsolati: perché se ci sono tanti studi, ebbene perché le cose non cambiano?

La mia risposta è questa: perché non si è capito il Lean Thinking.

Alt Intro Image

Il manager e l'arte della vendita

“Vendere è un’arte, come il management”. Su questo tutti sono d’accordo. “Per un manager è fondamentale ispirarsi all’arte della vendita”. Su questo, non tutti sono d’accordo.

E invece io credo che ogni manager dovrebbe ispirarsi all’arte della vendita, per contribuire al miglioramento dell’azienda e al benessere dei collaboratori.

E credo che la resistenza al cambiamento non sia un elemento "dato": non è altro che la misura inversa della competenza del manager nell’arte della negoziazione.

Alt Intro Image

Formare altri per investire su di sé

Michael Ballé si è recentemente attardato sul tema della "formazione". Il suo intervento mi ha aiutato a completare una rappresentazione mentale della formazione a partire dalla cultura che la sorregge: ossia dai modi di pensarla, di concepirla.

Il termine "formazione", quindi, racchiude diverse intenzioni possibili, con associati diversi risultati: essa può essere inutile, oppure può essere la chiave dello sviluppo non solo dell'azienda, ma anche della propria carriera di manager. 

Ogni manager dovrebbe quindi interrogarsi sul "livello" a partire dal quale si utilizza il termine "formazione" nella propria azienda, e soprattutto sul "livello" a partire dal quale egli la interpreta. Spero che le riflessioni che seguono possano essere utili in questa semplice (ma profonda) auto-diagnosi. 

Alt Intro Image

Gli sprechi mentali!

Taichi Ohno, ha definito i 7 sprechi di processo. E' stata una rivoluzione culturale. Grazie al suo contributo possiamo “chiamare” e quindi “vedere” gli sprechi. Ha creato questa categoria mentale, e solo così ci ha dato la possibilità di allenarci alla loro continua identificazione. Grazie a lui, uno spreco è un problema e va aggredito. 

Ma esistono altri sprechi oltre a quelli di processo? Secondo me sì: sono gli “sprechi mentali”. E sono altrettanto pericolosi. E' ora di dare loro un nome, e di allenare l’abilità di vederli, come per gli sprechi di processo 

Alt Intro Image

La ricetta degli utili

Tutti sappiamo che non basta una lista degli ingredienti per cucinare un buon piatto: è necessaria la ricetta giusta (e un pizzico di passione nell’eseguirla).

Gli ingredienti per ottenere utili da un’azienda sono semplici: incrementare il fatturato e ridurre i costi. Ma le ricette possibili sono almeno 2, molto diverse.

Image
Image

Joomla Theme

It is the best Joomla template in the market, because we have boosted the constructor so that you can create unlimited pages that are never the same.

Unitemplates

For 10 years we have created the best template for Joomla.